L’assetto estivo

L’estate è ancora tempo di Improvvisazione!
Sei rinchiuso nel caldo della capitale e non sai che fare?
Hai appena finito il tuo corso di improvvisazione e sei in crisi?
L’alternativa al divertimento è il torneo di scacchi?

FERMO!
C’E’ L’ASSETTO ESTIVO

Per tutto luglio ci saranno corsi tematici con i docenti di Assetto Teatro, moduli da 2, 3 o 4 lezioni, per tutte le esigenze e per tutte le disponibilità.
Un modo divertente per riprendere alcune tematiche analizzate durante l’anno, per scoprire qualcosa di nuovo e per rimanere in allenamento.

Promozione: Più ne fai, meno spendi.
Se partecipi a più moduli, hai uno sconto crescente.
Che aspetti?
Scrivi a info@assettoteatro.it o chiama il 3664454753 per richiedere le informazioni e i costi.

Attento, i moduli sono a numero chiuso, quindi affrettati a iscriverti.
————————-

EMANUELE CERIPA
L’insostenibile leggerezza nel perdere
.
Aperto a tutti i livelli di improvvisazione.

Avete mai visto un film dove il protagonista era così tanto sfortunato che non avete potuto far altro che amarlo e sperare per lui in un lieto fine?
Vorreste capire i meccanismi che animano il pubblico, lavorare su quell’empatia che alla fine della storia fa dire agli spettatori “sono proprio contento che sia finita così”?
In questo mosulo lavoreremo sui principi che animano i personaggi deboli, sul cedere ai nostri compagni lo scettro del potere, giocare nel ruolo dello sconfitto sentendoci a nostro agio.
Alla fine di questo percorso potrete girare a testa bassa per la scena consapevoli del fatto che il pubblico tifa per voi e per il vostro personaggio.

MAX VELLUCCI:
Improv Survival Kit

Aperto a tutti i livelli di improvvisazione.

Sei entrato in scena e sta andando tutto bene, quando a un certo punto succede qualcosa che non vorresti che accadesse: potrebbe essere un blocco, potresti non sapere come continuare, potresti avere problemi ad interagire con il tuo compagno in scena o potresti entrare nel panico da prestazione.
Si tratta di una delle situazioni più tipiche in cui ci si trova in scena.
Cosa fare?
Come salvarsi senza andare nel panico?
Quali strumenti utilizzare per uscirne vivo?
Come divertirsi anche in situazioni di emergenza?
Esiste uno straordinario kit a cui l’improvvisatore può accedere e che può essere usato in qualsiasi momento per salvare con tranquillità e rilassatezza se stessi, la scena e i propri compagni.
Il modulo, articolato in 4 incontri da 2,5 ore si propone di dare a ogni partecipante un vero e proprio kit di sopravvivenza da poter usare per affrontare lo straordinario ma a volte periglioso sentiero dell’improvvisazione.


MAX VELLUCCI:
Intimacy

Aperto a tutti i livelli di improvvisazione.

L’intimità in una scena improvvisata non è sempre semplice da gestire, sia nel caso in cui sia positiva, come un bacio o una scena sensuale, sia che nel caso in cui sia negativa, come nel caso di una scena concitata in cui possa esserci un contatto fisico diretto come ad esempio uno schiaffo.
Come affrontare queste situazioni senza sentirci in imbarazzo o a disagio?
Durante il modulo verranno proposti esercizi e situazioni ad hoc per poter esplorare in sicurezza e con gradualità ogni livello di intimità in modo da poterla applicare con efficacia nelle scene.

ENRICO D’AGATA
Censured

Per chi ha fatto almeno 2 anni di improvvisazione.

Obiettivo del modulo è improvvisare ad improvvisare su temi politici e scottanti dal porno ai diritti civili passando per la politica.
Impareremo come affrontarli senza essere banali o offensivi avendo coscienza in primis del ruolo che l’improvvisatore ha sul palco.
Lavoreremo su “tecniche” dialettiche e l’utilizzo delle metafore per far si che la censura non arrivi mai a bloccare la nostra creatività.

UMBERTO CESARO
Pilot – perché seriale è meglio

Per chi ha fatto almeno 2 anni di improvvisazione.

Da anni le serie TV sono entrate prepotentemente nel nostro immaginario, condizionando i nostri modi di dire, fare, pensare, vestire.
E se cambiassero anche il nostro modo di improvvisare?
Con questo mosulo esploreremo insieme le strutture, i segreti, i personaggi, le sceneggiature e la filosofia alla base delle serie tv che hanno avuto maggior successo, portando sul palco un nuovo genere improvvisativo: quello seriale.
Sì perché se un film può essere esplorato su un unico livello, una serie tv può essere analizzata su più livelli: quello della singola puntata, quello della stagione e quello della serie nella sua interezza.


CRISTIANA DE MAIO e SHARA GUANDALINI
Fiori d’acciaio – Ovvero perchè il tragicomico è una cosa da donne

Aperto a tutti i livelli di improvvisazione.

La comicità è Donna.
Le Donne riescono per natura, per inclinazione, e forse anche per necessità a trovare sempre il lato comico delle cose, soprattutto nelle situazioni più difficili.
Le Donne sono tragicomiche.
Ecco perché in questo seminario tutto al femminile, proveremo a cercare questo lato tragicomico, a spogliarlo di tutti i cliché legati alla comicità sulle donne e a ripresentarlo sotto una luce nuova, il più possibile aderente ad ognuna di noi.
Partendo dall’improvvisazione, passando per il testo comico, fino ad arrivare alla creazione di un piccolo monologo tragicomico, esploreremo il mondo femminile partendo dalla caratteristica più evidente delle donne: la leggerezza.

By |2017-06-02T14:56:06+02:00Giugno 9th, 2016|Formazione, News|Commenti disabilitati su L’assetto estivo